«In seno alla società fiorisce una innumerevole varietà di associazioni che intervengono a favore del bene comune, difendendo l’ambiente naturale e urbano. Per esempio, si preoccupano di un luogo pubblico (un edificio, una fontana, un monumento abbandonato, un paesaggio, una piazza), per proteggere, risanare, migliorare o abbellire qualcosa che è di tutti. Intorno a loro si sviluppano o si recuperano legami e sorge un nuovo tessuto sociale locale. Così una comunità si libera dall'indifferenza consumistica. 

Questo vuol dire anche coltivare un’identità comune, una storia che si conserva e si trasmette. In tal modo ci si prende cura del mondo e della qualità della vita dei più poveri, con un senso di solidarietà che è allo stesso tempo consapevolezza di abitare una casa comune che Dio ci ha affidato. Queste azioni comunitarie, quando esprimono un amore che si dona, possono trasformarsi in intense esperienze spirituali». (Laudato sì, 232)


Lo Statuto dell'Associazione esprime obiettivi, finalità e impegni che ogni socio assume
per promuovere il bene comune a partire dalla propria famiglia,
dal proprio lavoro e dall'ambiente di vita.


OBIETTIVI

  • Promuovere cammini di sviluppo personale e di crescita cristiana, culturale, etico, spirituale ed ecologica.
  • Vivere la comunione e la solidarietà verso i più bisognosi.
  • Favorire l’impegno e la collaborazione ecumenica, il dialogo interreligioso e l’interculturalità.


Lo Statuto è stato approvato con l'Atto Costitutivo dell'Associazione
il 21 dicembre 2018, a Roma.


Clicca qui per leggere e consultare il testo integrale:

STATUTO.pdf