Mario, il presidente dà una breve relazione del lavoro svolto in questi tre anni dall’Associazione e in modo particolare dal Direttivo, che ha continuato ad incontrarsi, mentre gli altri impegni e i progetti previsti e approvati hanno invece subito una forte battuta d’arresto:1.     Il progetto 4 Stagioni, per dare un sollievo alle persone anziane e sole ha realizzato solo i due primi incontri;2.     si è messo in atto la prima fase del progetto Paulownia 3.     sono stati presentati 2 progetti in risposta a bandi di finanziamento (Api solidali e Educare insieme).Gli altri membri del direttivo ringraziare e confermare la fraternità e la gioia del lavorare insieme.  
Maddalena, la tesoriera del gruppo dà quindi lettura dei bilanci del 2019 e del 2020 per l’approvazione. Nel 2019 il bilancio era tutto sommato positivo, mentre nel 2020 le entrate sono state inferiori alle uscite. I bilanci 2019 e 2020 vengono approvati all’unanimità per alzata di mano.
Alessandro, Giampaolo e Maddalena, i consiglieri uscenti, con rammarico, dicono di non poter essere disponibili perché la loro situazione familiare richiede maggior impegno. Sono e saranno soci attivi e disponibili al bisogno ma non nel servizio del direttivo. Oltre a Mario e Giovanni rimangono perciò solo i nuovi tre candidati che vengono invitati a presentarsi: Gennaro, Nicoletta e Carla. L’Assemblea approva.
Si passa poi alle nuove proposte di incontro e partecipazione: Carla ricorda che si era proposto un incontro mensile di formazione e propone di fare al più presto un calendario delle attività. Alessandro ricorda che partiamo da una “vocazione” per così dire ecologica spirituale e pensa come tema alla Laudato sì e Nicoletta ricorda che la diocesi sta già proponendo degli incontri sulla Laudato sì (Mario già vi partecipa). Derna ricorda che nello Statuto si parla di vicinanza al carisma dell’Istituto anche perché si è avvertito forte durante l’incontro il clima di famiglia e di famiglia carismatica cresciuto tra i soci.Altri interventi ricordano la necessità di maggior partecipazione e coinvolgimento dei soci: tutti sperano per questo la fine della pandemia. Si pensa che l’incontro mensile debba prevedere sia un momento di formazione spirituale che l’aggiornamento dei soci sulle attività e proposte varie.

Commenti
* L'indirizzo e-mail non verrà pubblicato sul sito Web.